lunedì 17 novembre 2014

Torta "tipo" Barozzi della Zia Giò


Capita anche a voi di sentire il bisogno di qualcosa di talmente buono da farvi dimenticare, anche solo per un secondo, tutti i problemi e le difficoltà?

Il mio rimedio è un quadretto di Torta Barozzi

La crosticina croccante e il cuore morbido, il cioccolato fondente, il profumo di caffè e un leggero sentore di Rum...cosa si può desiderare di più?!?

In "quei momenti" non mi interessano le calorie, perché quel pezzettino di torta guarisce tutti i mali!

La ricetta della Torta Barozzi è custodita dagli eredi del suo inventore, che nel Caffè Pasticceria di Vignola servono e preparano dal 1887 questa splendida golosità al cioccolato.

Molti cercano di riprodurre l'originale, ma il giusto equilibrio degli ingredienti è un segreto che nessuno per il momento è riuscito a svelare.

Non potendo raggiungere velocemente Vignola e la sua famosa Pasticceria, ho preparato la Torta "tipo" Barozzi della Zia Giò.

Non è una zia vera, ma è una di quelle persone che entrano nella tua vita e in qualche modo vorresti fossero parte della tua famiglia...per di più è un'ottima cuoca!

Una ricetta, che la zia Giò tramanda su  un foglietto  stropicciato e "vissuto", con gli ingredienti sapientemente dosati e scritti a mano.

Non sarà esattamente come l'originale ma mantiene intatta l'essenza della torta originale e i suoi "magici" poteri guaritori!

Torta "tipo" Barozzi della Zia Giò

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Temperatura del forno: 200°

Accessori cucina Euronova
Set 3 teglie antiaderenti

Lista della spesa
(teglia da cm. 21,5x31,5)

250 gr cioccolato fondente
125 gr burro
4 uova
170 gr zucchero
150 gr mandorle
2 cucchiaini di Rum
4 cucchiaini di caffè
un pizzico di sale

per decorare
cacao in polvere
pinoli



Preparazione

In un pentolino fate sciogliere il cioccolato a pezzetti con il burro (tenete da parte un pezzettino di burro per ungere la teglia!)

Quando il composto avrà una consistenza omogenea, versate in una ciotola e aggiungete rum e caffè.

A parte sbattete i rossi dell'uovo con lo zucchero fino a ottenere una crema omogenea.

Frullate le mandorle e unitele al composto di uova e zucchero e mescolate bene.

Unite i due impasti e amalgamateli.

Per ultimo montate gli albumi e incorporateli molto delicatamente all'impasto mescolando dal basso verso l'alto.

Versate l'impasto in una teglia imburrata e ricoperta di cacao amaro.

Cuocete a 200° in forno caldo per circa 20 minuti.

Lasciate raffreddare qualche minuto, tagliate in piccoli quadretti e servite spolverando di cacao e decorate con pinoli o chicchi di caffè!



Nessun commento :

Posta un commento