lunedì 16 febbraio 2015

Bugie o Chiacchiere di Carnevale


Bugie o Chiacchiere?

Oppure cenci, struffoli o crostoli?

Il dolce tipico del Carnevale ha nomi differenti nelle diverse regione italiane, ma c'è una cosa che unisce tutto il Bel Paese, la tradizione di travestirsi e festeggiare con coriandoli e stelle filanti nelle piazze.

Voi ricordate il vostro primo vestito di Carnevale?

Io l'ho scoperto grazie a una fotografia, che mi ritraeva tutta sorridente nel passeggino con un sacchetto di coriandoli in mano e un coloratissimo vestito da Arlecchino.

Mia mamma lo aveva scelto e cucito per me. 

Ricordo, invece, il primo travestimento per Carnevale scelto da me; ricordo negozi con vestiti da principessa e fatina e ricordo il mio rifiuto categorico davanti a tutto quel tulle rosa.

Già allora non avevo dubbi, sapevo da cosa volevo travestirmi e nessuno mi avrebbe fatto cambiare idea, io volevo essere Zorro!

Ho amato quel mantello con una grossa "Z" rossa ricamata  e conservo ancora in soffitta il cappello nero.

Zorro ha resistito parecchi anni, è stato rimpiazzato solo quando mio fratello maggiore si è travestito da cow boy e io per non essere da meno, sono diventata un' indiana!

Ero orgogliosissima del mio copricapo di piume!!
 
E voi ricordate il vostro primo vestito per Carnevale?
Bugie o Chiacchiere di Carnevale

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 5/7 minuti
Tempo di riposo: 2 ore
Temperatura del forno: 180°

Accessori cucina Euronova
Mattarello in legno e silicone

Lista della spesa

250 gr farina 00
50 gr zucchero
25 gr burro
2 uova
1 limone
1 arancia
un cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di Marsala
zucchero a velo


Preparazione

Su una spianatoia create una fontana con la farina e mettete al centro lo zucchero, il sale, la scorza di limone e di arancia, e il bicarbonato.

Mescolate con una forchetta, ricomponete la fontana con il buco al centro.

Unite le uova, il burro a pezzettini e il marsala.

Impastate gli ingredienti e quando avrete un impasto omogeneo, avvolgete con la pellicola e lasciate riposare per circa 2 ore.

Stendete la pasta con un mattarello cercando di ottenere una sfoglia sottilissima (più sarà sottile più le chiacchiere saranno croccanti).

Tagliate con una rotella la pasta con la forma che più preferite e, sempre usando la rotella, fate una leggera incisione al centro di ogni chiacchiera (per il senso della lunghezza).

Cuocete in forno già caldo a 180° per circa 5/7 minuti.

Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo e....coriandoli!










Nessun commento :

Posta un commento