lunedì 29 giugno 2015

Gelato Pesca & Menta


Voi siete per una giornata al mare?

Per una toccata e fuga dal sapore di salsedine?

Io assolutamente si!

Le vacanze non sono più un sogno lontano, ma comunque manca ancora un po' alla sospirata partenza, e quindi perché non gustarsi una piccola anteprima trascorrendo una giornata in riva al mare?

Non così semplice, perché ci sarà sempre qualcuno (e il più delle volte è proprio la persona che dovrebbe accompagnarvi) che non la pensarà esattamente come voi e vi elencherà, senza indugi, tutti gli aspetti negativi della vostra (splendida) idea.

Preparatevi perché la prima obiezione sarà legata al traffico: code chilometriche sotto il sole caldo, senza la possibilità di tornare indietro né quella di avanzare.

Non sarà facile ribattere, ma potete giocarvi la carta della "partenza intelligente": partirete talmente presto che non troverete al loro posto neanche i casellanti.

La seconda obiezione sarà sulla durata del viaggio: quattro ore di macchina per andare al mare (fate attenzione, il vostro antagonista sommerà le ore del viaggio di andata e ritorno per farlo sembrare più lungo!!)

Siate pronti a ribattere che il tempo è relativo: in poco più di un'ora e mezza siamo al mare!
Se non lo avete convinto del tutto, offritevi di guidare!

Poi sarà il turno del parcheggio. Con mezza Italia al mare proprio in quel giorno, sarà impossibile trovare un parcheggio.

Questo è un punto delicato, perché anche voi siete consapevoli del fatto che non sarà facile trovare un posto per la vostra auto.
Siate vaghi, alludete al fatto che se c'è posto per gli altri ci sarà anche per voi, e ri-giocatevi la carta della "partenza intelligente": arriverete talmente presto che avrete l'imbarazzo della scelta e parcheggerete all'ombra!

Infine, la spiaggia.
I lidi attrezzati sono da evitare: lettini e ombrelloni sono sempre più vicini per "ottimizzare" gli spazi.
La spiaggia libera, lo è solo per definizione: non ci si può sentire liberi quando il tuo spazio vitale si riduce via via con il passare delle ore.

La risposta è lo scoglio.
E prima di qualunque ulteriore obiezione, vantatevi della vostra abilità nell'incastrare il lettino (che avrete comprato proprio per l'occasione) tra gli scogli.
E dopo tutto ciò, andrete davvero a trascorrere la vostra giornata al mare?

Gelato Pesca & Menta

Tempo di raffreddamento: 8-12 ore
Tempo di preparazione: 1 ora circa

Accessori cucina Euronova
Mini Gelatiera Elettrica

Lista della spesa:
(per 4 porzioni)

per il gusto pesca
100 gr polpa di pesca
40 ml acqua
40 gr zucchero di canna
1 cucchiaino di limone

per il gusto menta
65 ml yogurt
30 ml sciroppo di menta
5 ml succo di limone
60 ml latte di riso
20 gr zucchero



Preparazione


Posizionate il contenitore interno della gelatiera nel congelatore per almeno 8-12 ore prima dell'uso.

Pelate le pesche e tagliatele a pezzettini.

Frullate le pesche aggiungendo poco alla volta l'acqua e quindi lo zucchero.

Lasciate riposare in frigo per circa mezz'ora.

Accendete la gelatiera e versate la purea di frutta ottenuta nel contenitore (riempite fino al massimo 4 cm dal bordo).

Lasciare in azione per 15/20 minuti.

Per il gusto menta, versate il latte di riso, lo yogurt, lo zucchero e il limone in una ciotola e mescolate con una frusta.

Aggiungete lo sciroppo di menta (trovate qui la ricetta per prepararlo in casa) e incorporatelo agli altri ingredienti.

Ripetete lo stesso procedimento seguito per il gusto pesca.



Nessun commento :

Posta un commento