domenica 20 settembre 2015

Una tavola Country per un Buon Appetito... Nonostante il galateo...

Piatti Galletto & Tovaglia Galletto
Mi piace leggere, ma non sempre mi piace ciò che leggo.

A volte scelgo un libro solo perché mi piace la copertina, altre perché qualcuno me lo ha consigliato. 

Non sempre si rivela il metodo migliore per selezionare le mie letture, ma questa volta però ha funzionato alla grande!

Una copertina tutta bianca con un bambino di spalle che salta e un titolo scritto in rosso che mi ha subito incuriosito "Momenti di Trascurabile Infelicità" di Francesco Piccolo.

Un libro semplice, che racconta in modo molto divertente e pungente le mille forme trascurabili di infelicità che ciascuno di noi vive ogni giorno.

Ho iniziato a leggerlo e non sono più riuscita a smettere.

"...Che si tratti di condividere l'ombrello con qualcuno, strappandoselo di mano per gentilezza fino a ritrovarsi entrambi bagnati...o di ammettere che le recite dei bambini sono una noia mortale...per non parlare delle persone troppe cortesi che ti tengono aperto il portone, costringendoti ad affrettare il passo"

Porta pane Galletto
L'ho letto e ho riso, e ho iniziato a elencare le mie piccole forme di infelicità (trascurabile).

Ce n'è una su tutte.

Mi piace cenare a casa con gli amici, mi piace apparecchiare in modo originale, curare i particolari e fare in modo che tutti si sentano a proprio agio.

Cucino cercando di soddisfare i gusti e le preferenze dei miei ospiti, sperando che tutti si sentano a proprio agio.

Quando finalmente inizia la cena, auguro a tutti "Buon Appetito" e quando qualcuno interviene sottolineando che per il Galateo è sbagliato iniziare il pasto con questo augurio provo un'acuta forma di (trascurabile) infelicità!

Quindi siete avvertiti, se venite a cena da me, preparatevi al mio augurio e lasciate da parte, per un momento, il Galateo!

Ho apparecchiato una tavola dallo stile Country per il pranzo, e anche in questa occasione auguro a tutti un "Buon Appetito"!!




3 commenti :

  1. Questo past mi ha fatto sorridere parecchio: penso che andrò presto a comprare "Momenti di Trascurabile Infelicità" di Francesco Piccolo e che continuerò ad augurare a tutti "Buon Appetito"! (A proposito di appetito: guardando la stupenda tavola country delle foto...vien proprio voglia di sedersi e mangiare)
    Sulle famose regole del galateo che spesso ci vengono "imposte", ti dico come la penso io. Secondo me, in ogni momento della nostra vita, basta farsi guidare dal buon senso e dalla buona educazione che impariamo osservando l'esempio dei nostri genitori. Tutto ciò che ci sembra sbagliato o offensivo o volgarmente invadente nei confronti degli altri, molto semplicemente, non si deve fare. Così ho cercato di educare anche i miei figli e, a sentire ciò che mi viene detto di loro da chi li conosce , credo che siano cresciuti con valori positivi e con una buona educazione. Dunque anch'io, come te, continuerò a dire "buon appetito" mettendomi a tavola, perchè ritengo che in questo augurio, fatto col cuore, non ci sia nulla di sbagliato o offensivo o volgarmente invadente. Le regole "imposte" del galateo lasciamole a chi vive a buckingham palace, così come le case fredde e minimaliste le lasciamo agli architetti. Sì, perchè quelli che "scrivono" le "regole" del galateo, secondo me,sono un po' come gli architetti che tanto più considerano una casa "chic" quanto più questa è cocepita come un "contenitore asettico". Solo così (secondo le loro regole!) una casa non è kitsch. Ma diciamocelo chiaramente:a chi altri verrebbe voglia di vivere in una casa dove non esiste neanche un oggetto che trasmetta calore? soltanto a loro. Noi "comuni mortali " (e soprattutto noi inguaribili romantiche !) amiamo sentirci coccolati quando entriamo nelle nostre case, perchè la casa è ...dove c'è il cuore (ed in una cucina country con una tavola come quella delle foto, di cuore ce n'è parecchio).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Alessandra, il buon senso è la risposta! E per quanto riguarda la mia casa, l'unica regola è "che sia caldo e accogliente" praticamente l'apoteosi del kitsch! Ma a me piace così!

      Elimina