lunedì 12 ottobre 2015

Mini Strudel di Mele


"Le ragazze sono come le mele sugli alberi. Le migliori sono sulla cima dell'albero.
Gli uomini non vogliono arrivare alle migliori, perché hanno paura di cadere e di ferirsi.
Le ragazze devono essere pazienti e aspettare che l'uomo giusto arrivi, colui che sia così coraggioso da arrampicarsi fino alla cima dell'albero per esse...perché chi avrà bisogno di loro e le ama farà di tutto per raggiungerle."

William Shakespeare

I frutti estivi hanno definitivamente lasciato le bancarelle dei fruttivendoli e sono stati rimpiazzati dalle mele e dalle loro mille varietà.

Un unico frutto declinato in innumerevoli colori e sapori

Da qui in avanti saranno le protagoniste dei miei spuntini di metà mattina e le compagne fidate di pranzi e cene.

Se fosse vero quello che dicono, secondo i miei calcoli, non dovrei aver bisogno di un dottore per i prossimi trentanni.

Chissà se vale anche per il dentista?

Detti popolari a parte, c'è una leggenda che ha come "protagonista" la mela che mi affascina da sempre, quella raccontata da Aristofane nel Simposio di Platone.

Si racconta che in origine gli uomini erano degli essere perfetti e non c'era distinzione tra uomini e donne.  

Avevano una forma circolare, quattro mani, quattro gambe e due volti.

Perfetti come una mela.

Zeus, invidioso di tale perfezione, spezzò la loro doppia natura, e questo suo gesto crudele condannò gli uomini a una continua ricerca della propria metà.

I dubbi sulla veridicità del racconto rimangono, ma la sensazione di essere come una mela tagliata a metà in cerca della parte mancante mi sembra rappresentare perfettamente la natura di tutti gli uomini...o perlomeno la mia!

Siamo sempre alla ricerca di qualcosa che ci manca per raggiungere la perfezione, o almeno quello che crediamo essere perfetto.

Che sia l'amore, l'amicizia o il lavoro trascorriamo il tempo cercando di perfezionarci.

Nei momenti di sconforto, più che la metà di una mela, magari ci sentiamo uno spicchio, ma non preoccupiamoci troppo, con tutte le mele che ci sono in giro, c'è solo da stare allegri!!


Mini Strudel di Mele 

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti circa
Temperatura del forno: 180°

Accessori Cucina Euronova
Set 2 stampi mela

Accessori Casa Euronova
Set 2 tovagliette americane

Lista della spesa
(per 4 porzioni)

2 rotoli di pasta sfoglia

per il ripieno
2 mele
30 gr uva sultatina
1 cucchiaio di pinoli
2 cucchiaini di cannella
60 gr zucchero di canna
1 cucchiaino di rum
1/2 limone
marmellata di albicocche q.b.

Preparazione

Mettete l'uvetta a bagno in una ciotola con acqua calda.

Sbucciate le mele, privatele del torsolo, tagliatele a pezzettini e mettetele in una ciotola.

Aggiungete il rum, il succo del limone, lo zucchero di canna, la cannella, le uvette e i pinoli.

Mescolate e lasciate riposare.

Tagliate la pasta sfoglia con il coppa pasta a forma di mela (4 formine).

Ricavate altre 4 formine con l'altro coppa pasta, sempre a forma di mela, ma con la fogliolina che fungerà da "camino" per far evaporare l'umidità in eccesso del ripieno.

Aprite lo stampo e posizionate all'interno la sfoglia a forma di mela (quella intera).

Riempite con il ripieno, aggiungete un cucchiaino abbondante di marmellata al centro e spennellate i bordi con un uovo sbattuto e diluito con un po' d'acqua.

Posizionate la forma di mela con il "camino" sopra a quella farcita e chiudete lo stampo per sigillare.

Spennellate con il composto di uovo e acqua e cuocete, in forno già caldo, a 180° per circa 20 minuti.

Servitele tiepide per un tè del pomeriggio o per una colazione tutta energia.




Nessun commento :

Posta un commento