lunedì 11 aprile 2016

Come essiccare la frutta in casa


Lo sappiamo tutti che la frutta è un alimento fondamentale per una dieta equilibrata.

E' ricca di sostanze nutritive, prime fra tutte le vitamine, ma anche sali minerali, acqua e fibre.

E' quindi ideale come spuntino a metà mattino e come merenda del pomeriggio.

Anche la frutta secca è nostra alleata per uno stile alimentare sano e naturale. 

Il processo di essiccazione elimina completamente l'acqua e fa si che gli zuccheri normalmente contenuti nella frutta si concentrino aumentando così la densità calorica.

La frutta essiccata che si trova normalmente in commercio però, spesso contiene zuccheri aggiunti e conservanti.


La soluzione a portata di tutti è molto semplice: essiccare la frutta in casa (ma anche verdure e spezie).

I tempi di essiccazione sono molto lunghi, ma possono essere notevolmente ridotti utilizzando un essiccatore elettrico.


Per una corretta essiccazione, occorre tagliare fette di frutta omogenee.

Il modo più semplice è utilizzare una mandolina ben affilata, che permette di affettare in modo uniforme.


Per i frutti che non permettono l'utilizzo della mandolina per la loro consistenza o per le dimensioni, l'ideale è un coltello a lama liscia in ceramica che non lascia il sapore metallico e permette di produrre fette estremamente sottili.

La frutta deve essere posizionata nei contenitori dell'essiccatore senza essere sovrapposta, in modo da lasciare passare l'aria.

In base ai tempi di essiccazione previsti, è sufficiente impostare la temperatura e accendere l'essiccatore.

Al termine del processo di essiccazione, è importante conservare la frutta in contenitori ermetici, in luogo fresco e al riparo della luce, per allungarne la durata.

La frutta essiccata è buona quanto quella fresca, ma non bisogna esagerare con il consumo in quanto, come già detto, è molto ricca di energie e quindi di zuccheri.

L'ideale è preparare delle mono porzioni e consumarle per uno spuntino oppure per arricchire una colazione tutta energia con yogurt magro e fiocchi di avena.

Pronti per essiccare?



Dal nostro Shop

Essiccatore 5 piani € 59,99


2 commenti :

  1. Ciao!

    Ero tentata di acquistare l'essiccatore in effetti! ;) Essendo vegana faccio un largo consumeo di frutta e verdura fresche ed essiccate...ma non ero convinta che un essiccatore domestico potesse funzionare bene e dare risultati pari ai prodotti essiccati indusrialmente. Non rimangono un pò umidi? Possono essere conservati a lungo come i prodotti acquistati? Quante mele posso essiccare alla volta e in quanto tempo?
    Scusa per le tante domande, ma sono molto interessata al prodotto...ma ho anche tanti dubbi in propsito! Grazie e buona giornata! :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene,
    io l'ho comprato e ti posso dire che sono contenta del mio acquisto. I tempi di essiccazione variano moltissimo a seconda della frutta utilizzata e del grado di maturazione (e quindi anche da quanta acqua contengono). I frutti o la verdura non devono assolutamente rimanere umidi, il processo di essiccazione è completo quando gli alimenti sono completamente disidratati. In caso fossero ancora umidi è necessario aumentare il tempo di essiccazione. La conservazione varia ovviamente da come si conserva la frutta. Sono comunque necessari contenitori ermetici che non facciano passare l'aria. Non ti so dire quanto tempo si conserva perché io la consumo nell'arco di 2/3 settimane (ma farò una prova!!!). L'essiccatore è suddiviso in 5 ripiani. Io solitamente essicco mele e pere insieme (a volte anche il limone). Anche qui dipende dallo spessore con cui tagli la frutta. Indicativamente io essicco almeno 3/4 mele e 3 pere.
    Spero di aver chiarito almeno un po' i tuoi dubbi, ma per qualsiasi altre informazioni sono a tua disposizione!!!! Un abbraccio Marina

    RispondiElimina